INAUGURAZIONE DEL CORTILE INTERNO, VIA AURELIANA, 50

 

Mercoledì 28 novembre 2018 – ore 17,00

INAUGURAZIONE DEL CORTILE INTERNO

 

Presiede la cerimonia

Mons. Gianrico RUZZA, Vescovo Ausiliare Settore Centro della Diocesi di Roma

Ringraziando per la genersità dei parrocchiani che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto, vi invitiamo numerosi a partecipare.

Seguirà buffet e animazione a cura delle classi di catechismo

CATECHESI DEL GIOVEDI’

“Il rimedio della memoria consiste nel riportare alla consapevolezza della comunità il momento fondativodell’annuncio del Vangelo. La riconciliazione si concretizza invece nel mettere al centro della nostra vita comunitaria il Crocifisso Risorto. Nel creare comunità fatta non solo “da quelli che ci scegliamo noi perché ci sono affini o perché abbiamo condiviso uno specifico cammino di fede, ma quella  formata da tutti quelli che il Signore ci dona, ci mette a fianco, come nel caso della parrocchia: sensibilità diverse, esperienze diverse, provenienze diverse, ma tutti accomunati dalla celebrazione dell’unica eucarestia”

(cardinal. Angelo de Donatis)

Attraverso una serie di incontri, anche noi, in sintonia con il programma pastorale della diocesi di Roma, vogliamo fare un cammino di riscoperta del percorso spirituale e pastorale della nostra parrocchia negli ultimi 50 anni.

 

SABATO 27 OTTOBRE, ORE 18:00 Messa d’intercessione per i malati e Celebrazione del Sacramento dell’Unzione degli Infermi.

L’incontro di pregiera, animato dal gruppo “Regina Pacis”,  avrà inizio dalle 15,30 (Adorazione Eucaristica e Recita del Rosario).

Questi sono i nostri padroni, diceva San Camillo ai suoi religiosi indicando gli infermi, amiamoli teneramente”

 

Paolo VI Santo!

Domenica 14 ottobre, alle ore 10.15, sul sagrato della basilica vaticana, il Papa celebrerà la messa e presiederà il rito della canonizzazione di Paolo VI e altri sei beati. La nostra Parrocchia vuole unirsi spiritualmente a questo momento di gioia per la Chiesa, con una preghiera composta da Papa Montini stesso per conseguire la fede.

La preghiera verrà recitata dalla comunità parrocchiale durante la Messa delle 11,30.

 

PREGHIERA DI SAN PAOLO VI PER CONSEGUIRE LA FEDE

Signore, io credo; io voglio credere in Te.

O Signore, fa’ che la mia fede sia piena, senza riserve, e che essa penetri nel mio pensiero, nel mio modo di giudicare le cose divine e le cose umane;

O Signore, fa’ che la mia fede sia libera; cioè abbia il concorso personale della mia adesione, accetti le rinunce ed i doveri ch’essa comporta e che esprima l’apice decisivo della mia personalità: credo in Te, O Signore;

O Signore, fa’ che la mia fede sia certa; certa d’una esteriore congruenza di prove e d’un’interiore testimonianza dello Spirito Santo, certa d’una sua luce rassicurante, d’una sua conclusione pacificante, d’una sua assimilazione riposante;

O Signore, fa’ che la mia fede sia forte, non tema le contrarietà dei problemi, onde è piena l’esperienza della nostra vita avida di luce, non tema le avversità di chi la discute; la impugna, la rifiuta, la nega; ma si rinsaldi nell’intima prova della Tua verità, resista alla fatica della critica, si corrobori nella affermazione continua sormontante le difficoltà dialettiche e spirituali, in cui si svolge la nostra temporale esistenza;

O Signore, fa’ che la mia fede sia gioiosa e dia pace e letizia al mio spirito, e lo abiliti all’orazione, con Dio e alla conversazione con gli uomini, così che irradi nel colloquio sacro e profano l’interiore beatitudine del suo fortunato possesso;

O Signore, fa’ che la mia fede sia operosa e dia alla carità le ragioni della sua espansione morale, così che sia vera amicizia con Te e sia di Te nelle opere, nelle sofferenze, nell’attesa della rivelazione finale, una continua ricerca, una continua testimonianza, un alimento continuo di speranza;

O Signore, fa’ che la mia fede sia umile e non presuma fondarsi sull’esperienza del mio pensiero e del mio sentimento; ma si arrenda alla testimonianza dello Spirito Santo, e non abbia altra migliore garanzia che nella docilità alla Tradizione e all’autorità del magistero della santa Chiesa. Amen.

 

(UDIENZA GENERALE, Mercoledì, 30 ottobre 1968, L’autenticità e l’integrità della fede fondamento della vita realmente cristiana)

REQUIEM K626, Sonate da Chiesa, 2 Novembre 2018, ore 20:30

La Messa di Requiem in Re minore K 626 è l’ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart, rimasta incompiuta per la morte dell’autore, avvenuta il 5 dicembre 1791, fu completata successivamente dall’amico Franz Xaver Süssmayr.

VENERDI 2 NOVEMBRE, ALLE ORE 20:30 NELLA PRESTIGIOSA CORNICE DELLA NOSTRA BASILICA PARROCCHIALE DI SAN CAMILLO DE LELLIS, IN VIA SALLUSTIANA avremo la possibilità di assistere e di ascoltare dal vivo questa meravigliosa opera per Soli, Coro e Orchestra, diretti dal M° Paolo De Matthaies, della Cappella Musicale Costantina (www.cappellamusicalecostantina.com), insieme al Coro Polifonico “Ali di bambù”, di Cristina De Pascale e ai “Pueri Symphonici” di Lorenzo Lupi.

INGRESSO LIBERO